Real Madrid-Bayern Monaco: l’incredibile scaramanzia portafortuna del tifoso dei Blancos

Un retroscena davvero clamoroso che fa capire cosa può spingere a fare la passione per la propria squadra di calcio in uno dei momenti più alti ed emozionanti di una partita

Un tifoso della squadra allenata da Carlo Ancelotti aveva lasciato in anticipo lo stadio Santiago Bernabeu e aveva deciso di chiamare sua moglie pochi istanti prima della leggendaria rimonta degli spagnoli contro il Manchester City, due anni fa. Ieri sera, contro il Bayern Monaco, ha ripetuto quello che ormai è diventato un vero e proprio rito scaramantico, festeggiando tutto in diretta televisiva.

La festa dei giocatori del Real Madrid – Cityrumors.it –

 

L’ennesima rimonta da batticuore, questa volta ai danni della squadra allenata da Tuchel, ha regalato ai “blancos” e all’allenatore italiano un’altra notte europea da incorniciare. Quindi il prossimo 1 giugno a Wembley la squadra madrilena disputerà la 18esima finale di Champions League della sua storia, mentre per Re Carlo sarà la sesta in carriera da allenatore, mai nessuno come lui.

Rimonte leggendarie

E’ successo di nuovo, come oramai tante altre volte nella storia di una squadra leggendaria, in uno stadio epico che trascina i propri eroi a imprese che sembrano oramai semplicemente impossibili. Il Real Madrid ha conquistato la diciottesima finale di Champions League della sua storia e lo ha fatto con un’altra rimonta emozionate, pazzesca, incredibile, che soltanto gli undici giocatori in campo e i 90mila sugli spalti credevano possibile, perchè era già successa. Dopo il 2-2 dell’andata in Germania a Monaco di Baviera, la squadra di Ancelotti stava perdendo in casa per 0-1, un gol avrebbe portato la sfida ai tempi supplementari. Invece in due minuti, all’89 e al 91minuto, una doppietta di Joselu manda di nuovo in paradiso il Real Madrid ripetendo il miracolo che soltanto due anni fa aveva permesso ai Blancos di rovesciare il Manchester City di Guardiola. Proprio come allora infatti è successo di nuovo, quando il Real, sotto in casa 0-1 col City, sempre nella semifinale di ritorno, vinse 3-1 con due reti nei minuti di recupero (con doppietta di Rodrygo) e doppio confronto poi vinto ai supplementari (grazie al rigore di Benzema), dopo il 3-4 dell’andata.

La follia scaramantica di un tifoso

La follia di uno sport meraviglioso che regala emozioni ineguagliabili come sanno tutti gli appassionati, ma che può portare a gesti talmente folli che sono anche incredibili da credere. Come quello fatto da un tifoso della squadra madrilena, ripetuto adesso per la seconda volta, perchè la prima aveva favorito l’epica rimonta contro il City. Una scaramanzia impossibile anche da credere. Questo tifoso del Madrid, due anni fa, in occasione di Real Madrid-Manchester City, smise di guardare la partita prima della rimonta finale, uscendo prima dallo stadio, e chiamò sua moglie. Il resto è storia nota. Gli spagnoli completarono la rimonta nei supplementari e raggiunsero la finale di Champions League, con le firme di Rodrygo e Benzema. Ieri sera ha fatto la stessa cosa durante Real Madrid-Bayern Monaco. Ha lasciato il Bernabeu e ha deciso di passare i minuti finali al telefono ancora con la moglie. Poi ha segnato Joselu, è successo di nuovo e ha esultato di nuovo. Questa volta tutto però è andato in diretta televisiva su ‘El Chiringuito TV’.  Dopo essere letteralmente impazzito di gioia al boato che ha accompagnato il raddoppio della sua squadra ha avuto la forza di aggiungere: “Il Real dovrebbe darmi un biglietto per la finale”. In quello stadio c’è qualcosa di speciale, probabilmente di mistico, ecco perchè al Bernabéu non è mai finita, finché non è finita…

Impostazioni privacy