Giulia Cecchettin, è il giorno dell’ultimo saluto: l’invito ai cittadini

E’ il giorno dell’ultimo saluto a Giulia Cecchettin, la ragazza uccisa da Filippo Turetta lo scorso 11 novembre. L’invito della famiglia e delle autorità ai cittadini.

Il Veneto e l’Italia si preparano a salutare per l’ultima volta Giulia Cecchettin. A Padova sono attese circa 10mila perone per le esequie della 22enne, uccisa dall’ex fidanzato lo scorso 11 novembre. Una giornata che vedrà anche la presenza di diverse autorità oltre che della famiglia e degli amici della giovani.

Cecchettin funerali
Oggi l’ultimo saluto a Giulia Cecchettin – Cityrumors.it – © Ansa

Si dispensa dai fiori – hanno detto i familiari nei giorni scorsi – e si facciano offerte per opere di bene“. Da parte di Zaia, invece, è arrivato l’invito a fare rumore per non dimenticare Giulia: “Ognuno di noi dia un segnale”.

Il Veneto si ferma per Giulia

Cecchettin funerali
Il Veneto si ferma per ricordare Giulia – Cityrumors.it – © Ans

 

In questo 5 dicembre il Veneto si ferma per Giulia. Il governatore Zaia ha annunciato il lutto regionale e l’Università di Padova ha deciso di annullare tutte le lezioni in programma in mattinata. Uffici chiusi anche al Comune di Vigonovo, dove Giulia viveva, mentre davanti alla Basilica della città patavina ci sarà una gigantografia della giovane.

Inoltre, c’è grande attesa per il messaggio di papà Gino. L’uomo, che ormai da giorni sta chiedendo a tutte le ragazze di parlare e denunciare per non fare in modo che succeda un nuovo omicidio, pronuncerà un messaggio per tutti. Si tratta di una lettera d’amore per la figlia, ma anche di un invito per farsi un esame di coscienza ed evitare che tragedie siili accadano ancora una volta nel nostro Paese.

La seconda cerimonia

Cecchettin funerali
Una seconda cerimonia di Cecchettin a Saonara – Cityrumors.it – © Ansa

Nel pomeriggio è prevista, come riportato dall’Adnkronos, una seconda cerimonia a Saonara, a pochi chilometri da Vigonovo. Una funzione privata, ma che vedrà la partecipazione anche dei sindaci dei due paesini su invito della famiglia. Un momento che permetterà alla cittadina che ha visto Giulia crescere e diventare donna di ricordarla e salutarla.

Al termine di questo passaggio, la salma di Giulia sarà portata nel piccolo cimitero dove già riposa mamma Monica, morta poco più di un anno fa. Una morte che ha lasciato un vuoto incolmabile e, soprattutto, aprire una riflessione nel nostro Paese.

Impostazioni privacy