Meloni: “Delmastro? Aspettiamo la sentenza”. E poi attacca alcuni magistrati

Giorgia Meloni a margine della Cop28 a Dubai si sofferma su diversi temi della politica italiana. E non mancano le stoccate ad alcuni magistrati.

Giorgia Meloni da Dubai, dove è stata tra i protagonisti della giornata odierna della Cop28, affronta diversi temi politici italiani partendo dal caso Delmastro: “Alcuni magistrati ritengono che debba essere rinviato a giudizio, per il pm il caso era da archiviare. A questo punto aspettiamo una sentenza passata in giudicato prima di dichiararlo colpevole“.

Dichiarazioni Dubai premier Meloni
Il premier Meloni sul caso Delmastro – Cityrumors.it – © Ansa

Il premier in questo intervento si sofferma anche sulla polemica tra Crosetto e la magistratura: “Bisogna sottolineare che come governo abbiamo lavorato per rafforzare la magistratura. Nessuno scontro tra noi e loro. Per chi viene da destra, lo Stato è sempre un punto di riferimento, ma questo non significa che si devono mettere delle soluzioni ai problemi. Di certo bisogna dire che c’è una piccola parte che cerca di andare fuori dalle righe e contrastare le nostre riforme“.

Meloni: “Il premierato vuole rafforzare la stabilità dei governi”

Dichiarazioni Dubai premier Meloni
Le parole di Giorgia Meloni sul premierato – Cityrumors.it – © Ansa

Il presidente del Consiglio si sofferma anche sul premierato ricordato che è “eccessivo che affermare che abbia dei termini antidemocratici. Letta? Le sue parole non le ho viste come contrasto, ma sono in parte condivisibili e in parte no“.

Per Giorgia Meloni “l’obiettivo di questa riforma è sicuramente quello di rafforzare la stabilità di un governo e non quello di aumentare i potei dell’esecutivo“.

Meloni: “Eviterei commenti sul patto di stabilità”

Dichiarazioni Dubai premier Meloni
Per Giorgia Meloni nessun commento sul patto di stabilità – Cityrumors.it – © Ansa

Il premier ha preferito, invece, non commentare la vicenda del Patto di stabilità: “Sono ore sicuramente molto importanti. Si sta procedendo a confronti molto puntuali e speriamo che si arrivi ad una soluzione anche qui nell’interesse dell’Unione Europea“.

Impostazioni privacy