Ogni sforzo in palestra è inutile se non segui queste regole: la dieta stavolta non c’entra

Pensare di risolvere i problemi dei chili di troppo con la sola palestra non è sempre sufficiente. Ecco qual è l’errore da non commettere

Troppo spesso si ritiene che la sola attività fisica in palestra sia la panacea dei chili di troppo e possa essere risolutiva di ogni problema di sovrappeso. In realtà, e sono gli esperti a ricordarlo, gli sforzi legati all’attività fisica potrebbero addirittura risultare poco utili se non abbinati ad un corretto stile di vita.

Non solo palestra: come mantenersi davvero in forma
Allenamento e salute: quali errori non commettere (cityrumors.it)

In tale contesto è bene conoscere, a tutto campo, quali sono gli errori da non commettere anche nel caso in cui ci si rechi in palestra con regolarità per non vanificare il proprio percorso di allenamento. E la questione non è nemmeno strettamente legata alla dieta ma ad un altro tipo di gestione della propria quotidianità dal punto di vista salutistico. Scopriamo quali sono gli errori da evitare e i consigli da seguire.

Allenamento in palestra, non basta senza queste regole: come comportarsi

Le variabili in gioco nel rapporto tra allenamento e alimentazione sono molteplici ed è proprio da qui che occorre partire per meglio comprendere come trovare l’equilibrio perfetto per rimanere davvero in forma. Le domande che ci si pone in tal senso sono molteplici e non sempre riguardano nello specifico la dieta da seguire quanto piuttosto gli orari nei quali consumare determinati pasti. Ad esempio se sia meglio mangiare prima o dopo la sessione di allenamento oppure come vadano gestiti i pasti principali e gli snack qualora ci si alleni molto presto al mattino.

I segreti per il miglior abbinamento cibo e allenamento
Allenamento e alimentazione, come combinarli tra loro nel modo migliore (cityrumors.it)

Le risposte non sono uguali per tutti in quanto il tipo di alimentazione e gli orari nei quali consumare i pasti sono strettamente collegati al tipo di sport praticato, al metabolismo personale e al livello di allenamento. Possono essere sforzi aerobici prolungati, oppure attività di resistenza con l’impiego di pesi e molto altro. In linea generale è bene praticare sport quando il tasso di zuccheri nel sangue è ai giusti livelli per non rischiare un netto calo della glicemia durante l’allenamento. Questo significa che è sconsigliabile mangiare una barretta o un frutto poco prima della sessione di allenamento perché il corpo verrà predisposto a bruciare gli zuccheri appena consumati piuttosto che le riserve di grasso.

Chi pratica sport con sessioni di un’ora e per tre volte alla settimana non dovrà stravolgere la propria alimentazione mentre le cose cambiano in caso di agonismo e sessioni di allenamento lunghe a causa del grande dispendio calorico. Evitando dunque di sovrastimare il dispendio energetico derivante dall’attività sportiva. E valutando con molta attenzione le esigenze metaboliche effettive del pre e del post workout.

Impostazioni privacy