Pulisci casa in meno della metà del tempo grazie al “rinforzo positivo”: come funziona

Il metodo del “rinforzo positivo” aiuta notevolmente a sbrigare le faccende domestiche e pulire la casa: si fa così.

Fare le pulizie di casa non è certo un’operazione tra le più piacevoli. Spesso è una vera e propria fatica e capita di rimandare perché non si ha voglia e si vorrebbe dedicare il tempo ad attività più interessanti. Ma pulire la propria abitazione è indispensabile.

il sistema del rinforzo positivo per pulire la casa
Pulire la casa velocemente con il rinforzo positivo – cityrumors.it

La lotta interiore che deriva tra la mancanza di entusiasmo verso azioni come spolverare, lavare per terra e riassestare la casa in disordine è sempre in agguato. Tante volte lo si fa controvoglia solo perché è qualcosa di essenziale da fare: non si può certo vivere nel caos e nella sporcizia!

Ma è importante trovare slancio e non effettuare queste operazioni di pulizia con il broncio e uno stato d’animo cupo altrimenti risulta tutto più pesante e difficile. Esperti psicologi sostengono che c’è un sistema molto efficace per riuscire a far tutto ciò che bisogna compiere con uno stato d’animo più sereno. Si tratta del metodo del cosiddetto “rinforzo positivo” che sembra proprio funzionare bene.

Con il rinforzo positivo le pulizie di casa si fanno meglio e più velocemente

Siamo abituati a sentir parlare di “rinforzo positivo” in riferimento all’educazione degli animali. Per educare un cane a compiere delle azioni si mette in atto questo metodo che consiste nel fargli associare un premio ad un’azione da svolgere. L’animale sarà così motivato a compiere quell’atto per avere il premio e così imparerà a farlo e immagazzinerà l’azione nella sua memoria come qualcosa di buono da fare.

come pulire la casa con il metodo del rinforzo positivo
Il rinforzo positvo per fare le pulizie di casa con entusiasmo e velocemente – cityrumors.it

Può avvenire qualcosa di simile anche nella mente più evoluta di noi esseri umani? Effettivamente potrebbero esserci degli effetti del tutto simili. Anche noi umani in vista di una ricompensa possiamo agire con un interesse maggiore. Il premio o l’obiettivo da raggiungere determina che la persona sia più motivata a svolgere l’attività che la porterà a quella conquista.

Tutto questo può nascere anche all’interno di se stessi e auto-promettersi una ricompensa dopo una fatica da fare. Si tratta di un gioco mentale che può funzionare parecchio e che basta sperimentare per comprenderne l’efficacia. È un metodo che può aiutare molto ad uscire da uno stato di apatia e di spossatezza interiore, quello in cui ci si sente stanchi e che in vista di qualcosa di piacevole può mutarsi come per magia. Si può pulire la casa e farlo più velocemente proprio con questo metodo.

Occorre comportarsi con se stessi come ci si comporterebbe con qualsiasi altra persona per convincerla a fare qualcosa: proporre un guadagno, un beneficio che si ottiene al compimento dell’azione da svolgere. Anche per gli esseri umani, quindi, il sistema del “rinforzo positivo” può tornare assolutamente utile e basta provare per accorgersene.

Impostazioni privacy